sopra le nuvole, il cielo è azzurro


  • Accueil
  • > Archives pour février 2010

MAIS E BOVINI – MAIS ET BOVINS

C’era una volta la mandria di bovini. Veniva liberata nei campi dove mangiava, naturalmente, l’erba, camminando nel verde alla ricerca di cibo.

E così facendo si potenziavano i muscoli.

Dopo qualche tempo venivano macellati.

Solo che gli allevatori non avevano voglia di impegnare tanto tempo prima di vedere qualche entrata pecuniaria. E allora decisero di nutrire i bovini con il mais, più calorico, che aumentava in modo esponenziale la crescita degli animali; e di bloccare al massimo i loro movimenti in modo di farli ingrassare prima ed impedire la formazione di muscoli.

Solo che i bovini, in natura, non si nutrono di mais, ma di erba e fieno. Dare loro da mangiare il mais, solo il mais, significa stressa l’animale e rovinarle la salute (con l’insorgere di ulcere). Ma presto detto: basta dare loro antibiotici per contrastare ogni malattia.

Mangiare carne bovina allevata in quella maniera è una violenza che ci facciamo, perché non è naturale.

Certo che gran parte della carne che consumiamo proviene da allevamenti “violenti”, ma non è mica l’unica scelta che abbiamo (mangiare di meno, innanzitutto e soprattutto sceglierla con cura).

 

Il était une fois les veaux, les vaches et les taureaux. 

Ils étaient libérés dans les champs où ils mangeaient, naturellement, l’herbe, en marchant dans la nature à la recherche de leur nourriture. 

Ils se nourrissaient et se faisaient des muscles. 

Après quelques temps ils étaient abattus. 

Seulement les éleveurs n’avaient plus envie de remettre du temps (et de l’argent) avant de gagner quelque chose. 

Ils ont donc décidés de les nourrir avec le mais, plus calorique, qui augmente la croissance des animaux ; et de bloquer au maximum leurs mouvements à fin de les faire grossir plus vite et empêcher la formation de muscles. 

Seulement les bovins, dans la nature, ne se nourrissent pas de mais, mais d’herbe. Leur donner du mais à manger signifie stresser l’animal et les porter à la maladie. 

Manger ce genre de viande, élevé de telle manière est une violence que nous nous faisons, car ce n’est pas naturel. 

Il est sur que la grande partie de la viande que nous consumons provient  d’allèvements « violents » , mais ce n’est pas le seul choix que nous avons (manger moins de viande et surtout la choisir avec discernement). 


decalogo di Caterpillar per « M’illumino di meno »

Cosa si può fare per ridurre gli sprechi, le inefficienze e gli usi impropri dell’energia.

1. eliminare gli sprechi: ad esempio spegnere le luci quando non si è nella stanza;
2. aumentare l’efficienza con cui si usa l’energia: ad esempio usare elettrodomestici in classe A, o meglio ancora A+ e A++
3. eliminare gli usi impropri: ad esempio non usare energia elettrica per fare calore, come negli scaldabagni elettrici o nelle piastre elettriche per cucinare

Il risparmio energetico correttamente inteso si può ottenere in due modi complementari:

- Assumendo comportamenti responsabili per far funzionare al meglio gli impianti esistenti:
1. spegnere le luci quando non servono
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
3. sbrinare sovente il frigorifero; pulire spesso la serpentina, perché la polvere riduce la sua efficienza e tenerla a una certa distanza dal muro in modo che possa circolare l’aria
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si porta l’acqua a ebollizione; evitare che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola perché di lato non scalda; far bollire al minimo, tanto la temperatura di ebollizione non cambia
5. abbassare i termosifoni e non aprire le finestre se si ha troppo caldo
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni

- Sostituendo gli impianti poco efficienti con impianti più efficienti
1. lampade ad alta efficienza: a parità di potenza consumano delle lampade normali; ovvero ce ne vogliono 6 per consumare come 1 lampada normale
2. elettrodomestici di classe A o superiore
3. apparecchi elettronici ad alta efficienza
scaldabagni a gas senza accumuli
4. termovalvole da applicare ai termosifoni per programmarne l’accensione in relazione alle esigenze (perché tenerli accesi tutto il giorno nelle camere da letto o nei salotti che non si usano?) e per regolarne automaticamente la temperatura (perché continuare a tenerli accesi quando si sono raggiunti i gradi desiderati?)
5. caldaie a condensazione


MANGIARE ECOLOGICO IN FEBBRAIO – MANGER ECOLOGIQUE EN FEVRIER

FRUTTA

pompelmo – pamplemousse

kiwi

arancia – orange

mandarino – mandarine

 

 

VERDURE

porri – pourreaux

cavoli – choux

broccoli

carciofi – artichaut

cavolfiore - chou-fleur

finocchio – fenouil

radicchio – chicorée

spinacci – épinard

cavolini di bruxelles – choux de bruxelles


ecoblog le blog éco |
Néolibéralisme & Vacuit... |
Maatjes en bier |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | cfdt trecia
| BARAKA
| Opposition à Center Parcs