sopra le nuvole, il cielo è azzurro


« | Accueil | »

COPENAGHEN:GERMANWATCH;LEGAMBIENTE,ITALIA PAGA SCELTE ERRATE

(ANSA) – COPENAGHEN, 14 DIC –

Italia terz’ultima in politiche nella lotta ai cambiamenti climatici, peggio di noi solo Canada e Arabia Saudita. Questo perche’  »si pagano le scelte sbagliate su carbone, autostrade e cemento ».

Lo afferma Legambiente in merito alla classifica generale dell’Indice sul clima 2010 del Germanwatch, presentato questa mattina al vertice Onu di Copenaghen e condotta annualmente dall’associazione tedesca in collaborazione con la rete delle associazioni ambientaliste Can (Climate Action Network) Europe e di Legambiente per l’Italia.

L’indice valuta le performance sul clima dei 57 Paesi che, insieme, sono responsabili di oltre il 90% delle emissioni del pianeta. In particolare il Climate Change Performance Index prende in considerazione il livello delle emissioni di anidride carbonica di ogni Paese, i trend delle emissioni nei principali settori (energia, trasporti, residenziale, industrie) e le politiche attuate per la lotta al mutamento climatico.

 »Una pessima figura per il nostro Paese – commenta Edoardo Zanchini, responsabile energia e clima di Legambiente – che dipende dal non aver ancora voluto cambiare le vecchie politiche in materia di trasporti, energia e edilizia, i settori che piu’ contribuiscono alle nostre emissioni di gas serra ».

A riprova di questa realta’, evidenzia Legambiente, le scelte portate avanti nell’ultimo anno: sono stati approvati tre progetti di grandi e inquinanti centrali a carbone, le priorita’ d’investimento in materia d’infrastrutture continuano a privilegiare per il 70% strade e autostrade, e perdura una incomprensibile incertezza per quanto riguarda gli incentivi per le fonti rinnovabili e gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. In testa alla classifica Brasile, Svezia, Regno Unito e Germania.

In particolare, il rapporto 2010 mette in evidenza gli sforzi compiuti dal governo Lula, per ridurre la deforestazione, e la legge nazionale sulle politiche climatiche approvata dal Regno Unito per tagliare le emissioni nei prossimi anni. Agli ultimi posti Kazakhstan, Canada e Arabia Saudita. (ANSA). GU


Laisser un commentaire

ecoblog le blog éco |
Néolibéralisme & Vacuit... |
Maatjes en bier |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | cfdt trecia
| BARAKA
| Opposition à Center Parcs