sopra le nuvole, il cielo è azzurro



Copenhagen, l’UE frena su accordo

L’Unione europea frena l’ottimismo sui risultati del vertice sul clima di Copenhagen pronto ad aprire la terza giornata di lavori tecnici. Scetticismo arriva anche dal Cremlino. Intanto al vertice è circolato un documento della presidenza danese che ha fatto molto arrabbiare i rappresentanti del G77, il gruppo di 131 paesi, soprattutto in via di sviluppo, in quanto il documento è circolato senza essere sottoposto alla loro attenzione e perché chiede una serie di impegni.

Intanto il mondo suda. L’allarme è dell’Organizzazione meteorologica mondiale (Omm) che in contemporanea a Copenhagen e a Ginevra ha lanciato il nuovo rapporto sul riscaldamento globale. Il decennio 2000-2009 dovrebbe risultare il più caldo mai registrato dal 1850, anno in cui sono iniziate le misurazioni ed il 2009 dovrebbe situarsi tra i 10 anni più caldi, probabilmente al quinto posto.

E nella lotta alla febbre del Pianeta, la ricetta sembra proprio a portata di mano. Le aree protette di tutto il mondo, infatti, hanno dimostrato oggi per la prima volta Unione mondiale per la natura, Wwf, Società per la protezione della natura, Banca mondiale e Programma ambientale delle Nazioni Unite (Unep), conservano il 15% delle scorte mondiali di carbonio terrestre.

Ancora forte intanto la scia della dichiarazione dell’Agenzia americana per l’ambiente (Epa) che ha inserito l’anidride carbonica tra le sostanze dannose alla salute, mentre la Cina insiste nel chiedere serietà di impegni ai paesi ricchi.


Laisser un commentaire

ecoblog le blog éco |
Néolibéralisme & Vacuit... |
Maatjes en bier |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | cfdt trecia
| BARAKA
| Opposition à Center Parcs